AL PRESEPE ACCANTO | Stampa |
Rubriche - Favole e filastrocche

presepeGiunto è il Natale, una bimba intona un canto,
seduta sulla sedia, sta al suo presepe accanto,
lo vuole dedicare alle pecore e ai pastori,
pure al bambinello, con le braccia protese fuori!

Dolce Natale, ricordo della  mia gioventù,
ciò che ho fatto allora or non lo faccio più!
Mi sono abituata a far cose più superficiali,
come imbandir la tavola e comprare i regali!

Anche se mi piacerebbe tornar quella bambina,
ed osservar il presepe sulla mia seggiolina,
potrei pure cantare come facevo allora,
ogni tanto ci penso, lo potrei fare ancora!

Seduta sulla sedia al mio presepe accanto,
potrei intonar come prima quel famoso canto,
ma è uno stimolo non facile da percepire,
perché sol da dentro, dal cuor deve venire!

Ognuno tiene dentro una parte in sé celata,
contiene ricordi di gioventù, tutti l’abbiamo amata,
dovrebbe scaturir fuori e riportarci, come per incanto,
a quel Natale passato, seduti al nostro presepe accanto!





Gritta Maria Grazia

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information