Link sponsorizzati

Calendario eventi

Last month December 2001 Next month
M T W T F S S
week 48 1 2
week 49 3 4 5 6 7 8 9
week 50 10 11 12 13 14 15 16
week 51 17 18 19 20 21 22 23
week 52 24 25 26 27 28 29 30
week 1 31

Newsletter

Iscriviti alla newsletter settimanale gratuita del portale

Nome:

Email:



Camminata ai Tre Faggi e alla Madonna dei Canti in valle Imagna

Con l'auto si raggiunge Fuipiano Imagna e quindi si parcheggia l'auto in cima al paese, in via Milano, di fronte all'edificio con la scritta acquedotto.

Da qui parte il sentiero su una comoda strada sterrata che andrà seguita praticamente fino all'arrivo ai tre faggi, a quota 1393 metri.
Il percorso non è niente di difficile o impegnativo: si procede tra boschi di splendidi faggi e prati, si supera un abbeveratoio di grandi dimensioni e ci si arrampina su dolce declivii fino ad intravvedere in lontananza il profilo dei 3 faggi e della cappelletta costruita a fianco.

Dopo circa un'ora di cammino siamo giunti alla località denominata Tre faggi, dove fanno mostra di sè i 3 splendidi esemplari di faggi secolari.


Da qui si gode di una vista a dir poco spettacolare: di fronte si erge l'imponente massiccio del Resegone caratterizzata dalle sue diverse cime appuntite che segnano il confine della provincia bergamasca.
Ai suoi piedi il paese di Brumano, più sotto Fuipiano e via via lo sguardo spazia fino alla pianura bergamasca, in un tripudio di movimenti montani e collinari che in particolari periodi dell'autunno (autunno soprattutto) disegnano scenari da favola.
Via via con lo sguardo si scende fino al monte Linzone e ai ripetitori della Valcava e alla Roncola.

Per i più sportivi da qui si può continuare a camminare in direzione dei Canti, cima che si raggiunge procedendo sulla cresta della catena montuosa che racchiude a est la Valle Imagna.
Va seguito il sentiero 571, ben segnato in ogni tratto del percorso, anche all'interno dei boschi che ci accompagnano fino alla vetta.
Percorrere la cresta è possibile senza grossi punti di rischio. In un paio di passaggi bisogna comunque porre sempre grossa attenzione in quanto il sentiero si restringe e i bambini più piccoli vanno seguiti con attenzione.

Arriviamo in vetta alla madonna dei Canti in circa un'altra ora di cammino, a quota 1563 metri.
Di nuovo il panorama che si apre ai nostri occhi, a 360 gradi, è meraviglioso: dal Resegone alle cime delle Alpi dietro di esso, la Val Taleggio, Venturosa e Cancervo, Alben e Arera... ce n'è davvero da sbizzarrirsi.

La cima è anche adatta a trascorrervi un pò di tempo riposandoci e giocando in tutta sicurezza, essendo priva di strapiombi o punti di pericolo.

Foto di rito e poi via di ritorno al punto di partenza con una doppia scelta: o ritornando sui propri passi oppure, consigliato, procedendo per poche decine di metri fino all'incrocio col sentiero CAI 571 che ci fa fare un percorso ad anello passando per la località Bocca del Grassello giù giù fino a Fuipiano, alla vecchia struttura dell’acquedotto dove abbiamo parcheggiato l'auto.


 

 


 

Scheda tecnica di BambiniaBergamo.it

 

 

 

Tempo di percorrenza 1 ora ai 3 faggi, 2 alla cima dei Canti
Difficolta del sentiero facile
Dislivello m 400 circa
Rifugio
no
Spazi esterni
ampi
Voto finale 8 / 10

 


 


 


 


 


 


 


 


 


 

Link sponsorizzati

Per la tua pubblicità

Banner

Bimbi e casa abbigliamento e biancheria

Abbigliamento per bambini...
Banner
...qualità e convenienza per le famiglie
Informativa sull'uso dei cookie Privacy Policy

Licenza Creative Commons
Bambini a Bergamo by www.bambiniabergamo.it is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.bambiniabergamo.it.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information