IL SIGNOR AUTUNNO Stampa
Rubriche - Favole e filastrocche

Il signor Autunno porta con sé frutti speciali,
le altre stagioni non li han certo uguali,
son frutti abituati ad una lenta maturazione,
chi li mangia non può che provar soddisfazione!

C’è l’uva che in bei grappoli appare,
tanti acini, giusto pronti d’assaggiare
oppur nei cesti tutti in compagnia
per far vendemmia dalla nonna Maria!

La castagna che nel riccio se ne sta,
ben rinchiusa finché lui non s’aprirà,
lasciandola cadere per essere raccolta
e poi mangiata come si faceva una volta!

La mela sull’albero rossa, verde o gialla,
messa dentro il cesto è pronta per gustarla,
a fettine sulla torta o in macedonia a pezzettini,
in un modo o nell’altro invoglia certo i bambini!

Il fico si mostra con la buccia chiara o scura,
non si può mangiar finché ben non si matura,
quando poi lo si assaggia subito conquista,
si trova pure secco che appar diverso alla vista!

Il signor Autunno è famoso anche per altri aspetti,
il tempo inizia a cambiar ed il soprabito ti metti,
le foglie dagli alberi ad una, ad una scendon giù,
alcuni uccelli migran lontano e non li vedi più!

Il signor Autunno par proprio un gentiluomo nato,
porta un po’ di freddo finché non te ne sei abituato,
le giornate s’accorciano ma il sole è caldo ancora,
anche se non te ne accorgi lui d’arrivar non vede l’ora!



Gritta Maria Grazia

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information